Vai al contenuto

Best of Slovacchia e la Capitale Bratislava

Piccola nazione Europa è nata dalla divisione della Cecoslovacchia nel 1993 creando la Slovacchia e la Repubblica Ceca. La sua capitale è Bratislava. Bratislava è una città giovane, ricca di cultura e low cost. Curiosità legata al nome, fino al 1919 la città si chiamava Pressburg. Caso unico, in seguito fu bandito un concorso pubblico per cambiare il nome!

La capitale si trova a circa 60 km da Vienna, ma anche a 200 km da Budapest e 300 km da Praga. Tale posizione ne permette di inserirla come tappa durante un soggiorno nel centro Europa. Per esperienza personale anche un giorno come sosta di passaggio essendo molto raccolta si vede tutta. Nel caso in cui si vuole dedicare più tempo in un weekend o qualche giorno in più consente di visitare l’intera nazione. In fondo alla pagina propongo un elenco di luoghi interessanti da visitare.

Staré Mesto (Città Vecchia)

Staré Mesto è il nucleo della capitale. Perfettamente conservata e interamente pedonale è raccolta intorno alla piazza principale (Hlavné namestie). La old town ospita alcuni dei monumenti e statue più importanti della città. Tra esse quella di Massimiliano II. Peculiare la presenza di statue di bronzo che spuntano nei posti più improbabili. La piazza d’inverno diventa una gigantesca pista di ghiaccio e d’estate una scacchiera gigante.


Il vecchio Municipio (Stara Radnica)

Si tratta dell’edificio più significativo della città costituito da tegole policrome e una torre campanaria. La struttura comprende diversi edifici risalenti a epoche diverse. Il mix di stili dal medioevo al rococò furono uniti per formarne un unicum.


Il Palazzo Primaziale

Imponente edificio di Bratislava famoso per essere stato il luogo in cui nel 1805 fu firmata la pace di Pressburg. evento successivo alla battaglia di Austerlitz tra Impero Asburgico e Francia. Costruito nel XVIII secolo su progetto dell’architetto Melchior Hefele. Utilizato come residenza invernale dell’arcivescovo di Esztergom, Jozef Batthyány. Dall’inizio del XX secolo il sontuoso palazzo è la sede del sindaco di Bratislava. 

Chiesa Blu

La particolarità della chiesa è il colore caratteristico blu turchese delle facciate. Tale colorazione fa somigliare l’edificio più a una casa dall’aspetto fiabesco. La costruzione risale al 1907. In stile Art Nouveau scelto dall’architetto ungherese Ödön Lechner.

Teatro Nazionale Slovacco

Il Teatro Nazionale è costituito da una facciata esterna arricchita da busti di musicisti. La fontana di fronte l’ingresso è luogo di incontro della gente del posto. Nota come “La Fontana di Ganimede”, rappresenta proprio il giovane coppiere degli Dei rapito da Zeus camuffato da aquila.


Cumil (e le altre statue)

Bratislava è disseminata da statue in bronzo, volute dall’amministrazione per ravvivare la città. La più famosa è Cumil, il guardone che sbuca dal tombino! La “caccia alle statue” è diventata ormai famosa tra i turisti e i locali del luogo.Riuscirete a trovarle?

Castello

In cima a una collina si trova il castello che domina la città. La fortezza fu costruita nel 913. Abitato sin dall’età della pietra fu ripetutamente danneggiato e ricostruito in più stili nel corso dei secoli. Rappresenta il vero simbolo di Bratislava, tanto che compare nelle monete da 10, 20 e 50 centesimi di euro. Esso è sede del parlamento slovacco.

La Chiesa di San Martino

Costruita in stile gotico sui resti di un’antica chiesa romanica. L’interno è diviso in 3 navate. Esternamente il campanile ne fa da padrone con la sua altezza di 85 metri. In cima è presente una riproduzione della corona ungherese di 300 kg.


Palazzo Grassalkovich

Fu costruito in stile barocco. Utilizzato come residenza estiva del conte Anton Grassalkovich, influente consigliere della Regina Maria Teresa d’Austria. I giardini del palazzo con statue e panchine lo rendono un luogo di da visitare. Quotidianamente alle 13:00 avviene il cambio della guardia.

Ponte Nuovo e UFO

Costruito circa 30 anni fa. Il ponte “Novy Most”, collega la città vecchia alla nuova zona residenziale. In cima al ponte risiede, inoltre quella che molti ritengono la vera attrazione dell’opera ingegneristica,l’Ufo. All’interno della struttura sono collocati un ristorante ed uno skybar con splendida vista sul Danubio. Il ponte ha sempre diviso la città perché costruito durante il periodo comunista che lo considerava come orgoglio sovietico.

Obelisco e cimitero di Slavin

Memoriale dedicato ai soldati dell’Armata Rossa caduti in battaglia per l’indipendenza di Bratislava nel 1945. Progettato dall’architetto Jan Svetlik, il monumento fu costruito tra il 1957-60. Inaugurato nel 1960 in occasione del 15° anniversario della Liberazione della capitale slovacca dalle truppe della Germania nazista. Oltre la storia il luogo è inserito in un contesto di lontano dal caos cittadino e ricco di verde.

Castello Devin

Le rovine del castello che si trova su una rupe a circa 200 metri di altezza. Edificato intorno al VIII secolo. Il sito posto sulla confluenza dei fiumi Danubio e Morava è servito come roccaforte militare.,Nel corso dei secoli fu distrutto più volte.

Luoghi di interesse in Slovacchia

  • Tatra: sono una serie di montagne situate nel massiccio dei Carpazi.
  • Castello di Spiš: costruito nel XII secolo, è uno dei più importanti siti fortificati della Slovacchia.
  • Bardejov : città medievale fortificata risalente al XIII secolo.
  • Trnava: ricca di edifici religiosi e non in stile barocco.
  • Parco Nazionale del Paradiso Slovacco: il nome fa capire le meraviglie naturali che lo rappresentano.
  • Castello di Orava: complesso di palazzi, fortificazioni e torri.
  • Košice: seconda città per popolazione della Slovacchia. Sede di due università, è stata capitale della cultura nel 2013.