Vai al contenuto

Cosa vedere ad Atene: le migliori attrazioni

Atene è la capitale della Grecia. Culla della civiltà del Mediterraneo. La maggior parte delle abitudini, parole e basi culturali che troviamo nella quotidianità sono nate ad Atene. Dalla filosofia alla politica troviamo riscontro in molte nostre attività umane. La sua storia millenaria ci ha regalato resti di arte dal valore inestimabile. Proprio qui è nata la manifestazione sportiva più importante della storia, i giochi olimpici. Per più di un millennio sono state appannaggio del popolo greco. Le olimpiadi moderne, riproposte dal 1896 sono diventate un evento globale.

Nonostante la crisi che ha subito agli inizi degli anni 2000 i cui residui sono ancora tangibili ai nostri giorni, la capitale greca sta pian piano recuperando in termini socio-economici. La città è molto grande ben servita da ogni mezzo di trasporto. La metro è la possibilità migliore per spostarsi da una parte all’altra della città. Nella zona costiera, precisamente nella cittadina del Pireo è presente uno dei più importanti porti del mediterraneo. Scalo di crociere, è possibile accontentarsi anche di una visita in giornata. Vista comunque l’importante patrimonio storico-culturale merita almeno qualche giorno per una sua visione completa.

Il fulcro vero e proprio di Atene si concentrava un tempo nell’acropoli. Oggi è possibile visitare i resti dei monumenti arroccati sul colle come punto di partenza per scoprire le meraviglie di Atene.

Acropoli

Patrimonio UNESCO dal 1987 è sicuramente uno dei luoghi simboli della città. Arroccata su una collina a circa 150m sul livello del mare regala una vista mozzafiato di Atene. I resti riempiono la gran parte dei libri di storia dell’arte. Dall’ Atena Nike al Partenone per passare alle Cariatidi sono solo alcune delle opere del sito. I resti risalgono al periodo tra il II e il V secolo a.C.

Museo dell’Acropoli

A poca distanza dall’Acropoli si può continuare la scorpacciata di meraviglie nell’omonimo museo. Il luogo ospita tutto il materiale raccolto durante gli scavi. Qui è possibile ammirare oggetti della vita quotidiana del tempo oltre a innumerevoli pezzi di templi. L’esterno della struttura presenta una forma molto moderna e avveniristica con sale dedicate a contenuti completamente multimediali.

Agorà

Alla base dell’Acropoli in un area di circa 12 ettari si trova l’Agorà. Un tempo ruolo centrale amministrativo e politico ateniese. Dopo un lungo periodo di declino durante l’epoca moderna agli inizi del 900’ l’area è stata recuperata. Grazia alla famiglia Rockfeller, appassionati di studi classici, hanno un gran parte finanziato i progetti di restauro. Tra i monumenti più importanti vale la pena citare il Tempio di Efesto.

Il Tempio di Zeus Olimpio

Altro esempio di patrimonio archeologico greco. Purtroppo oggi è possibile ammirare i pochi resti rimasti dell’immenso tempio. Esso si trova a circa  500 metri dall’Acropoli. Il tempio visitabile per mezzo di biglietto è più conveniente scegliere l’opzione cumulativa con tutte le attrazioni dell’Acropoli.

Museo bizantino e cristiano

Interessante museo che ospita una delle più importanti collezioni bizantine. Comprendente innumerevoli reperti risalenti tra il III e il XX secolo. Oltre alla collezione permanente composta da ceramiche, tessuti e opere d’arte sono presenti due ricostruzioni di chiese antiche. In particolare una basilica cristiana del V secolo e una bizantina del IX secolo.

Museo Archeologico Nazionale

Si tratta del più importante museo greco. Al suo interno sono conservate sculture, statue e vasi di epoche comprese tra l’impero greco e romano. Tra i pezzi più importanti meritano una citazione la maschera funebre di Agamennone, la testa di Zeus e il meccanismo di Antikythera. L’ultimo oggetto menzionato corrisponde a un antichissimo calcolatore astronomico! Il museo è aperto tutti i giorni dalle 8 alle 20.

Piazza Syntagma

Corrispondente al centro dell’area moderna della capitale. Nella zona si trovano il palazzo del parlamento e la tomba del milite ignoto. Di fronte a quest’ultimo elemento si svolge il caratteristico cambio della guardia. Esperienza assolutamente da non perdere per il folklore delle uniforme e per i movimenti che effettuano le guardie, a volte anche buffi.

Quartiere Plaka

Finita la rassegna archeologica è possibile visitare un area frequentata dai turisti per le sue attività che offre. Riccamente popolato di bar, ristoranti e taverne offre la visione moderna è caotica di Atene. Tra le strade pedonali è possibile gustare la tipica atmosfera greca accompagnata dalla musica tradizionale. Nei numerosi locali infatti è facile trovare band dal vivo. Indubbiamente una delle esperienza da provare durante la visita cittadina. Nel quartiere ricade una delle più antiche chiese di Atene, La chiesa di Panagia Kapnikarea. Risalente intorno al XI secolo su un antico tempio pagano.

Monastiraki

Confinante con il quartiere appena trattato è famoso per ospitare il mercatino delle pulci. Monastiraki è quello più popolare, invaso da bancarelle nei fine settimana. Oltre alla parte commerciale sono presenti diversi monumenti come la moschea Tzistarakis e alcune chiese. Tra esse da segnalare Megali Metropoli che corrisponde alla cattedrale di Atene.

Licabetto

L’aspetto geologico caratteristico dell’area è quello di essere composta da diverse colline che regalano punti panoramici. Oltre la collina dell’acropoli ne sono presenti altre sei. La più alta è quella denominata Licabetto. Con i suoi 272 metri d’altezza sul livello del mare regala una vista spettacolare della città. Raggiungibile per mezzo di una funicolare, oltre che a piedi, in cima trovano sede una cappella, un teatro e un ristorante.

Pireo (porto di Atene)

Si tratta di un comune a se inglobato nell’aerea metropolitana di Atene. Collegato con la metro al centro è possibile ammirare uno dei porti più importanti del Mediterraneo. Essendo scalo per le navi da crociera sono diversi i mezzi che partono da qui per raggiungere il centro cittadino. Tra questi molto diffusi sono i bus turistici hop on hop off.

Spiagge Atene

Oltre le meraviglie architettoniche e monumenti il territorio regale numerose spiagge. Per chi visita Atene d’estate sono presenti litorali chilometrici popolati da spiagge attrezzate. Ogni spiaggia ha un’atmosfera diversa dall’altra, da quelle mondane a quelle più rilassanti. Per chi vuole mischiarsi tra la popolazione ateniese consiglio una gita fuori porta nell’isola di Agegina. La meta è meno affollata da turisti e viene spesso usata dai locali per alcuni giorni di relax lontani dal caos.

Muoversi ad Atene

La capitale greca è una città molto caotica. Il metodo migliore per muoversi sono sicuramente i mezzi pubblici. La comodità principale è che la città nonostante l’estensione trova raccolti in centro la maggior parte delle attrazioni. A piedi quindi si riesce a vedere la gran parte dei monumenti. Come nelle altre sezioni se presente consiglio sempre la metro per muoversi. Atene offre il collegamento diretto con l’aeroporto, inoltre le tre linee metro collegano la città in maniera capillare. In alternativa si possono utilizzare i bus o i tram, oltre ai numerosi bus turistici che organizzano tour.

La cucina Greca

Le pietanze che offre il territorio sono innumerevoli, l’influenza ottomana e la cucina mediterranea ne fanno da padrona. Ad Atene come nel resto della nazione sono diversi i piatti famosi conosciuti in tutto il mondo, dal dolce al salato. Tra i dolci più conosciuti sicuramente lo yogurt greco è quello più esportato nel mondo. Nei vai bar sono diffuse varianti per accompagnare il gustoso dolce. Tra gli altri dolci da segnalare i loukoumades e la baklava. Passando ai piatti salati l’insalata greca è un altro dei must da provare. Il piatto più ricco in termini calorici è sicuramente la Moussaka, un tripudio della cucina greca. Tra gli altri cibi da ricordare segnalo: gyros, souvlaki, saganaki,dolma, pastitsio e la salsa tzatziki