Vai al contenuto

Cosa vedere a Verona in 1 weekend

Il binomio Verona-Romeo e Giulietta è impossibile da dividere. Il dramma di Shakespeare ha incentivato tantissimo il turismo verso la città veneta che presenta altre innumerevoli bellezze, tanto da essere dichiarata Patrimonio UNESCO!

Un concentrato di testimonianze artistiche, storiche e culturali immerse nella suggestiva atmosfera di vicoli e piazze completata dai sapori della cucina tradizionale e territoriale. Verona si trova inoltre in una posizione strategica che permette di essere un punto di partenza per andare verso il Trentino e il Lago di Garda. La presenza del vicino aeroporto Catullo collega la città a diverse destinazioni italiane ed europee.

Arena di Verona

Simbolo indiscusso della città, l’anfiteatro romano fu eretto intorno al I secolo a.C. Di forma ellittica può ospitare fino a 20.000 spettatori, noto per aver ospitato gli spettacoli delle lotte tra i gladiatori. Oggi presenta spettacoli meno cruenti come concerti e manifestazioni durante tutto l’anno.

La Casa di Romeo e Giulietta a Verona

All’interno di un edificio del XIII secolo in pieno centro storico è presente la rinomata “casa dei Capuleti”. Prima di giungere al cortile, sulle mura esterne potrete osservare centinaia di biglietti e lettere lasciate da innamorati di tutto il mondo. Il balcone si trova entrando nel cortile in alto a destra. Leggenda narra che Giulietta si affacciasse per vedere il suo innamorato. Più anonima è la casa di Romeo, un edificio civile medievale situato in via Arche Scaligere.

Statua di Giulietta

Nel cortile è presente una statua bronzea che ritrae Giulietta. Tradizione vuole che toccarle il seno sinistro si dice porti fortuna.

Casa di Romeo

Molto più anonima rispetto alla casa di Giulietta, si trova in via Arche Scaligere in un edificio civile medievale.

Piazza delle Erbe

Molte città del Nord hanno la loro piazza detta delle Erbe. Il motivo? Sin dai tempi medievali erano punto di ritrovo per acquisti di frutta e verdura. Piazza delle erbe di Verona è antichissima, risale ai tempi dei romani. Gli edifici romani furono sostituiti nel corso dei secoli da quelli che osserviamo oggi. Oltre al mercato la piazza presenta il fulcro della movida veronese con tanti locali. Intorno alla piazza tra i palazzi da ricordare troviamo: il Palazzo del Comune, la Torre dei Lamberti, la Casa dei Giudici e le case dei Mazzanti.

Ultima curiosità legata a questa piazza. Tra essa e la piazza dei Signori è presente un arco, denominato “arco della costa”. Alzando gli occhi si vede una costa di balena pendente! Ci sono diverse leggende e teorie sul perché sia presente lo strano oggetto. L’incertezza regna sul vero motivo per cui tale osso sia stato appeso in quel punto.

Torre dei Lamberti

Da Piazza delle Erbe si osserva l’imponente torre che con i suoi 84 metri di altezza domina il centro storico di Verona. E’ possibile salire fino alla cima. Giunti in alto si possono ammirare le due campane della torre e godere della magnifica vista intorno a Verona.

Palazzo Maffei

Altro interessante edificio presente in piazza delle Erbe, risalente al 1600. Al suo interno sono presenti una collezione di diverse opere d’arte molte delle quali raccolte dal collezionista e mecenate Luigi Carlon.

Piazza dei Signori

Collegata dall’arco della costa con piazza delle Erbe, nota come Piazza Dante per la presenza della statua del poeta. Circondano la piazza i principali palazzi amministrativi di Verona come Palazzo della Regione, Palazzo di Cansignorio, Palazzo Podestà, la Loggia del Consiglio.

Arche Scaligere

Nel cortile della chiesa di Santa Maria Antica è presente questo complesso funerario dedicato alla famiglia Della Scala. Presentano un aspetto sfarzoso e sono protette da una cancellata in ferro battuto.

Basilica di San Zeno Maggiore

Poco distante dal centro storico si trova la Basilica di San Zeno Maggiore. Corrisponde a uno dei più grandi esempi dell’architettura romanica in Italia. L’attuale aspetto pare risalga al XII secolo. Esternamente la facciata è costituita da un rosone opera di Brioloto e risalente al XIII secolo. Internamente invece è ricca di pitture e sculture, tra esse alcune opere di Mantegna.

Castelvecchio e Ponte Scaligero

La fortezza militare fu costruita intorno al 1300. Oggi sede del museo civico ospita collezioni di arte medievale, rinascimentale e moderna permanenti. Bellissimo è il ponte che che attraversa l’Adige, spesso utilizzato per foto instagrammabili soprattutto al tramonto.

Via Mazzini

Si tratta del corso dello shopping per eccellenza di Verona. Esso collega Piazza Bra a Piazza delle Erbe, è interamente pedonale. La via fu realizzata nel 300′.

Altri luoghi da visitare

  • Il Museo di Storia Naturale
  • Museo degli Affreschi
  • Museo Lapidario Maffeiano
  • Porta Borsari
  • Giardino e Palazzo Giusti
  • Basilica di Santa Anastasia
  • Museo Archeologico al Teatro Romano

Dintorni di Verona

Collocata in una posizione strategica del Veneto, nelle vicinanze sono presenti altre interessanti città. Dalle venete Padova a Vicenza ad altre città come Mantova o Trento. Infine, il Lago di Garda è un must che durante un soggiorno nel veronese non può essere tralasciato.

Cosa mangiare a Verona

La cucina tipica veronese è spesso a base di prodotti di “terra”. Riso, polenta, manzo e tante verdure riempiono i maggiori piatti locali. Da segnalare tra i dolci il famosissimo pandoro che riempie le case durante il periodo natalizio. Concludendo non va dimenticato che Verona è la prima provincia italiana per la produzione di vini D.O.C.

Curiosità: tipici di Verona sono diventati i “baci di Giulietta e Romeo“. Furono inventati da Enzo Perlini nel 1950, oggi sono presenti tre pasticcerie al centro di Verona.

La caratteristica principale dei baci di Romeo e Giulietta è un impasto meringato arricchito da farina di mandorle e nocciole.