Vai al contenuto

Cosa vedere a Novara in 1 giorno

Novara è la seconda città del Piemonte per importanza, una piacevole scoperta che è possibile visitarla tranquillamente in giornata. La città ha origini molto antiche, ricca di un patrimonio storico culturale raccolto attorno al centro storico. Si trova a metà strada tra Piemonte e Lombardia, il che la rende facilmente accessibile da molte città del Nord Italia.

Basilica di San Gaudenzio

Si tratta sicuramente del luogo di culto più importante della città, punto di riferimento che si vede quasi da ogni angolo di Novara. La cupola con i suoi oltre 100 metri di altezza domina la città, fu eretta alla fine del 1200 insieme alla basilica. Il campanile fu eretto intorno alla metà del 1700. Gli interni della chiesa sono in stile tardo-rinascimentale, con sei cappelle laterali.

Duomo di Novara

Conosciuto anche come Cattedrale di Santa Maria Assunta si trova nel cuore della città nell’omonima piazza. La caratteristica principale è la presenza di un colonnato rivolto verso la piazza. Prima del Duomo, così come lo conosciamo oggi, era presente un antico tempio pagano a cui si sono succeduti, nel corso dei secoli, restauri e riprogettazioni. Diviso in tre navate, al suo interno sono presenti tesori artistici come i dipinti di Gaudenzio Ferrari, Bernardino Lanino e Callisto Piazza.  Di fronte al duomo è possibile ammirare il battistero che costituisce il più antico edificio della città esistente e una delle più antiche architetture paleocristiane del Piemonte.

Arengo del Broletto

In prossimità del Duomo si entra presso una corte medievale. Composta da quattro edifici realizzati con stili architettonici differenti e composti a formare un quadrilatero. Al centro della struttura è possibile ammirare un cortiletto, detto Arengo. Un tempo sede della vita civile cittadina oggi il complesso organizza esposizioni temporanee.

Castello visconteo e le mura romane

Come anticipato le origini di Novara risalgono ai tempi dei romani il quale assunse la funzione di Municipium. La città era recintata da mura e oggi è possibile osservarne alcuni tratti in diversi punti della città. In prossimità delle vecchie mura romane nel medioevo fu costruito un edificio di scopo militare, il Castello Visconteo. Modificato diverse volte nel corso dei secoli, oggi al suo interno ospita diverse mostre di carattere storico-culturale.

Biscottificio Camporelli

In pieno Corso Cavour, la via principale dello shopping di Novara, è presente il noto biscottificio Camporelli, precisamente presso il vicolo Monte Ariolo. Facilissimo da trovare grazie al gradevole profumo di biscotti che emana nella zona.

Altri luoghi da visitare a Novara

  • Il Teatro Coccia
  • Piramide di Novara
  • Palazzo Tornielli Bellini
  • Risaie novaresi

Cosa mangiare a Novara

Vista la presenza delle risaie nel territorio, il riso è il piatto forte della città, associato con l’aggiunta gorgonzola. Si tratta del formaggio dal sapore deciso tipico del territorio piemontese e lombardo e proprio a Novara si ha la maggiore produzione del formaggio in Italia. Come citato nel punto precedente i biscotti novaresi sono un’altra specialità tipica.