Vai al contenuto

Cosa vedere a Napoli in 1 weekend

Napoli è una delle città più belle d’Italia. Piena di folklore, cibo e monumenti incastonati in una cornice stupenda tra il mare e il Vesuvio. E’ città della superstizione e dei luoghi mistici per eccellenza. Spesso ogni attrazione è collegata una leggenda con un aurea di mistero (San Gennaro per esempio). Il centro storico di Napoli per la sua bellezza è stato dichiarato Patrimonio UNESCO nel 1995.

Città economica e facilmente raggiungibile, scalo internazionale e treni ad alta velocità, richiama turisti da ogni parte. Le crociere inoltre fanno tappa durante i giri del mediterraneo aggiungendo valore alla città.

Ho visitato Napoli sia in auto e in crociera, consiglio di passare almeno qualche giorno in città. Le cose da vedere e il cibo da provare sono in quantità infinita!

Il Maschio Angioino

Se si giunge a Napoli dal porto come tappa di crociera o traghetto è il primo monumento che si nota. Il Castello, noto come Maschio Angioino, si affaccia proprio sul porto di Napoli. Sotto la dominazione angioina fu centro di ritrovo culturale frequentato da artisti come Giotto, Petrarca, ecc. Gli Aragonesi lo adibirono a prigione, ai giorni nostri è sede del Museo Civico.

Piazza del Plebiscito

Simbolo indiscusso di Napoli, un tempo punto di interesse per lo svolgimento dei tornei medievali. Oggi avvengono la maggior parte delle manifestazioni, concerti e luogo di ritrovo dei napoletani. Ai lati della piazza si trovano due importanti strutture: il colonnato in stile neoclassico della Chiesa di San Francesco di Paola e il Palazzo Reale. Quest’ultimo fu costruito a partire dal 1600, per mostrarsi al suo aspetto definitivo nel 1858.

Teatro San Carlo

A poca distanza da Piazza del Plebiscito è ubicato uno dei più antichi teatri d’Europa e tra i più grandi d’Italia. Realizzato nel 1737 per volere di Re Carlo di Borbone, il teatro subì diversi danni nel corso dei secoli. Ricostruito ogni volta si sono esibiti importanti artisti di ogni genere in particolar modo di danza classica.

Il Duomo e il Tesoro di San Gennaro

Il Duomo è il luogo di culto principale di Napoli. La maestosa facciata bianca custodisce al suo interno il famoso tesoro di San Gennaro. La devozione al Santo è molto sentita tra i napoletani. Il tesoro conservato comprende statue, candelabri e argenteria varia. Rinomata è la “mistica” liquefazione del sangue di San Gennaro. Essa avviene tre volte l’anno, il giorno prima dei vari festeggiamenti.

Napoli Sotterranea

Il contrasto partenopeo trova la sua massima espressione nella “Napoli Sotterranea”. La “città” scavata nel tufo servì da rifugio durante i bombardamenti, discarica, acquedotto, nascondiglio dei delinquenti. Ultimamente le gallerie sono state recuperate ed è possibile fare un tour nelle viscere cittadine.

Spaccanapoli

La via più folkloristica napoletana. Il nome può essere facilmente intuibile salendo sopra San Martino, si vedrà Napoli divisa in due! La strada ha origine antichissime, percorrendola si respira la quotidianità cittadina tra i negozi e le botteghe artigianali.

Cappella San Severo e Cristo Velato

Cappella resa famosa per la presenza al suo interno della statua di Giuseppe Sanmartino, “Il Cristo Velato”. Il mistero aleggia sulla statua. Si narra che il velo che poggia sul volto del Cristo sia un tessuto trasformato in roccia. Lo speciale liquido venne inventato dal Principe di San Severo,noto alchimista.

San Gregorio Armeno

In pieno centro è presente il famoso quartiere dei presepi, dove è Natale tutto l’anno. Le botteghe sono invase da statuine in terracotta di personaggi tradizionali e famosi del momento. Merita di essere ricordata la chiesa di San Gregorio Armeno, che si innalza sui resti del tempio di Cerere Attica.

Castel dell’Ovo e il Lungomare

Visibile da tutto il lungomare di Napoli, il castello sorge sull’antico isolotto di Megaride. Non poteva mancare una leggenda legata al Castel dell’Ovo. Si narra che il poeta Virgilio avesse nascosto un uovo magico che avesse il potere di reggere in piedi l’intera fortezza! Il lungomare è un luogo ideale per delle ottime passeggiate con il Vesuvio sullo sfondo.

Complesso Monumentale di Santa Chiara

Complesso religioso dedicato a Santa Chiara. All’interno è presente un chiostro in maiolica circondato da un’aria di tranquillità per rifugiarsi dal caos cittadino. La Basilica esternamente presenta una struttura gotica. Nonostante i bombardamenti subiti durante l’ultima guerra mondiale fu ricostruito seguendo il suo aspetto originale medievale.

 Museo Archeologico Nazionale

Importantissimo Museo comprendente al suo interno diverse sezioni tra cui quella dedicata ai ritrovamenti nel Parco Archeologico di Pompei. Fu inaugurato nel 1816, prima di ospitare un museo era sede dell’università e scuola di equitazione.

Museo di Capodimonte

Altro museo, altre bellezze! Sviluppato in 3 piani,ospita importanti opere appartenenti alla collezione Farnese. Tra i dipinti ci sono opere dai nomi altisonanti;Raffaello, Botticelli per giungere ai più recenti Goya o Warhol. Per Concludere, lungo il percorso ci sono le collezioni di oggetti d’uso quotidiano utilizzati dai Borboni.

Il Vesuvio

Il Vesuvio domina il golfo di Napoli con la sua bellezza da sembrare una cartolina. Merita assolutamente una escursione tra i vari percorsi segnalati. Il più famoso è il sentiero numero 4 che parte dal piazzale del parco. Si può andare in autonomia in auto oppure con tour organizzati che partono dal centro di Napoli.

Altri luoghi da visitare

  • Complesso Sant’Anna dei Lombardi
  • Stazione della metropolitana Toledo
  • Fontana del Gigante
  • Catacombe di San Gennaro

Dintorni di Napoli

Attorno a Napoli sono presenti cittadine, patrimoni e isole stupende. Di seguito propongo alcuni luoghi con tour organizzati per godere al meglio delle bellezze dei siti.

Cosa mangiare a Napoli

La pizza, la pietanza per eccellenza italiana e famosa in tutto il mondo trova la sua origine a Napoli. L’originale è la “Margherita” è composta da pochi ingredienti (pomodoro, mozzarella, olio e basilico). Fu inventata dal pizzaiolo Raffaele Esposito in onore della Regina. Oltre la pizza, da ricordare la sua variante pizza fritta, ci sono una infinità di piatti e dolci che non basta un articolo per parlarne. Riassumendo ecco elencate alcune pietanza da provare:

  • caffè napoletano
  • babà
  • sfogliatelle
  • pastiera
  • gnocchi alla sorrentina
  • cuoppo

Muoversi a Napoli

I mezzi di trasposto funzionano in maniera capillare in tutta la città. Napoli può vantare di un servizio metro efficiente ma soprattutto bellissimo da vedere, con stazioni molto artistiche. Grazie ai treni ad alta velocità è facilmente raggiungibile da ogni parte d’Italia per godersi anche un weekend. L’aeroporto è scalo di compagnie low cost che permettono di convogliare turisti da ogni parte del mondo. Le navi di crociera fanno tappa durante i tour del mediterraneo occidentale.