Vai al contenuto

Cosa vedere a Monreale in 1 giorno

Il piccolo borgo di Monreale dista poco meno di 10 km da Palermo. Richiama un gran numero di turisti per la magnifica Cattedrale che domina l’intero paesino. Essa è stata dichiarata insieme a quella di Cefalù e Palermo Patrimonio UNESCO nel 2015. Tutto quello che c’è da visitare ruota attorno al Duomo. Le incantevoli stradine  e i negozietti regalano un’atmosfera davvero suggestiva.

La nascita di Monreale è legata attorno alla leggenda di Guglielmo I. Secondo il mito in sogno apparve la Madonna che gli indicò il luogo dove avrebbe dovuto erigere la chiesa dedicata ad essa. Anche in questo caso la struttura del duomo richiama i vari stili arabi, normanni e bizantini.

La cittadina è ben collegata con il capoluogo siciliano, una serie di bus con diverse frequenze orarie garantiscono facilmente un salto al borgo. Per chi arriva in auto può approfittare di un ampio parcheggio che si trova a poca distanza dal centro.

Piazza Vittorio Emanuele

Si tratta della della principale piazza del borgo in cui si affaccia la Cattedrale. Attorno ad essa si sviluppa il centro cittadino, con bar e locali in cui si può approfittare di gustare ottimo cibo locale. Al centro della piazza trova posto la Fontana del Tritone. Costruita nel 1881 dallo scultore palermitano Rutelli simboleggia la vittoria dell’uomo sulle forze brute.

Cattedrale di Monreale

Il simbolo vero e proprio del comune. Flotte di turisti giungono qui per ammirare questo affascinante Patrimonio UNESCO. Esternamente una facciata è accompagnata da due torri asimmetriche e posteriormente presenta archi intrecciati da decorazioni policrome in stile arabo. All’interno invece i mosaici dominano la scena per la loro bellezza. I mosaici sono oltre 100 e raffigurano tratti della Bibbia e delle vite dei santi. Il mosaico principale collocato al centro della chiesa è il Cristo Pantocratore.

Monastero di San Benedetto

Di fianco alla Cattedrale è presente il monastero di San Benedetto. Il chiostro a pianta quadrata in stile romanico è mescolato con stili arabi. Al centro del chiostro è presente un giardino con una fontana a forma di palma.

Museo Diocesano

A poca distanza dal Duomo si trova un interessantissimo museo. Sviluppato in 3 piani ospita collezioni di affreschi, quadri e opere di arte sacra. Al primo piano è inoltre possibile ammirare una vista panoramica con affaccio sul Duomo.

Belvedere

Superata la piazza dopo una breve stradine è possibile ammirare il Belvedere. Si tratta di un punto panoramico che si affaccia sulla Conca d’Oro. Il suo nome deriva dai frutti tipici (gli agrumi) che illuminati dal sole rendono “dorato” il paesaggio.

Ciambr’Art

Si tratta di un quartiere cittadino che si può considerare un museo a cielo aperto. Ricco di negozi e botteghe artigianali. Qui la gente del luogo collaborò un tempo per la costruzione della Cattedrale.

Chiesa del S.S. Crocifisso o della Collegiata

Per la gente del posto si tratta della Chiesa più importante. Al suo interno è conservato un crocifisso del XVII secolo che salvò gli abitanti dalla peste. I primi 3 giorni di Maggio sono dedicati ad esso e richiama un gran numero di fedeli.

Acqua Park

Nonostante le piccole dimensioni del paesino nel suo territorio trova sede un Acqua Park! Dopo aver visto le meraviglie storico-culturali si può godere di relax con le famiglie tra le piscine e gli acquascivoli.