Vai al contenuto

Cosa vedere a Modica in 1 giorno

Modica è una perla che si trova a poca distanza da Ragusa. Conosciuta come la città delle cento chiese è famosa per il suo rinomato cioccolato! La bellezza dei suoi monumenti religiosi in stile barocco l’hanno insignita del riconoscimento di Patrimonio UNESCO. La città ha subito ingenti danni durante il terremoto della val di Noto del 1693. Molte chiese andarono distrutte e la città fu ricostruita seguendo gli stili del periodo barocco.

Le tradizioni siciliane trovano posto tra le viuzze della cittadina che viene divisa in Modica Alta e Modica Bassa. Per chi visita la Sicilia Modica deve essere una tappa obbligatoria da inserire nel tour. Il vicino aeroporto di Comiso permette di giungere in poco meno di 20 minuti la cittadina accompagnato dai paesaggi tipici siciliani. Chi arriva da Catania invece può proseguire lungo l’autostrada A18 direzione Siracusa con la nuova uscita Modica inaugurata agli inizi del 2024.

Duomo di San Giorgio

La chiesa più iconica modicana è il Duomo di San Giorgio. Capolavoro del barocco siciliano inserito tra i Patrimoni UNESCO. Peculiare la sua scalinata a due rampe gemelle che collega la parte bassa con la parte alta di Modica. Costruito tra il XVII-XVIII secolo domina la scena la cupola di 36 metri. A metà scalinata si trovano gli Orti di San Giorgio, un locale con un giardino che offre una vista meravigliosa.

La chiesa di San Pietro

Nel cuore di Modica Bassa si trova un altro gioiello barocco, la Chiesa di San Pietro. Costruita intorno alla metà del XIV secolo la sua scalinata è adornata dalle statue dei 12 apostoli. L’interno della chiesa è composto da tre navate con pavimenti in marmo bianco e policromi. Gli affreschi risalenti al 700′ completano la sua maestosità con scene riguardanti il Vecchio e Nuovo Testamento.

Il Centro storico e i vicoli

Il modo per gustare le bellezze cittadine e camminare a piedi tra le innumerevoli viuzze. La ricostruzione a seguito del devastante terremoto di fine 600 offre i migliori esempi di architettura tardo barocca. Passeggiando tra le strade è possibile ammirare portoni finemente decorati. Tra un bar e una bottega artigianale è molto bello “perdersi” tra i cortili, archi e stradine.

Casa natale di Salvatore Quasimodo

Il premio Nobel per la letteratura del 1959 nacque nel 1901 a Modica. La sua casa natale si trova in un vicolo dietro il Duomo di San Pietro. Oggi sede museale che intende preservare gli oggetti e tutto ciò che riguarda il poeta siciliano. Durante la visita viene fatta ascoltare una registrazione in cui Quasimodo recita alcune poesie.

Chiesa rupestre di San Nicolò Inferiore

Tra le varie viuzze e archi giunti in via Grimaldi si gode della vista di un altro gioiello, la Chiesa Rupestre di San Nicolò Inferiore. Risalente al XII secolo contiene al suo interno un ciclo di affreschi tra cui il Cristo Pantocratore al centro dell’abside. La chiesa rappresenta uno dei principali esempi di architettura rupestre della Sicilia sud-orientale durante l’epoca normanna.

Castello dei Conti di Modica

Costruito sulla cima di una rupe il castello nacque come fortificazione. Nel corse delle varie epoche fu spesso modificata la struttura e anche le sue funzioni. Fu infatti utilizzato oltre che fortificazione e da vedetta per incursioni nemiche anche come carcere. Oggi è possibile visitare le carceri civili e militari. Per concludere la torre dell’orologio è ben visibile dalla cima della rupe.

Chiesa di Santa Maria del Gesù

Allontanandosi dal centro cittadino si giunge in questa chiesa e il vicino convento. Essi hanno resistito nel corso dei secoli a terremoti e distruzioni varie. Quello che si vede oggi è dovuto grazie al restauro di un edificio francescano voluto per volontà della Contessa de Cabrera al fine di celebrare le nozze di sua figlia.

Il Museo del Cioccolato

Museo interamente dedicato alla secolare tradizione del cioccolato di Modica. Il museo offre sia esperienza visive che laboratori sensoriali. Tra le stanze da segnalare una in cui è presente la miniatura dell’Italia in cioccolata e l’esposizione di 22 statue in cioccolato.

Tra le varie cioccolaterie modicane consiglio Sabadì. Si tratta di una vera e propria boutique del cioccolato modicano che offre numerose specialità e vanta numerosi premi come miglior cioccolato di Modica!

Altra cioccolateria famosa è l’Antica Dolceria Bonajuto. Essa è la più antica fabbrica di cioccolato siciliano risalente al 1881.