Vai al contenuto

Cosa vedere a Liverpool in 1 o più giorni

Per forza maggiore amanti o no dei Beatles Liverpool è la loro casa! Ovunque si giri intorno alla città è un chiaro riferimento alla famosissima band britannica. La città negli ultimi decenni ha visto una riqualificazione importante del porto che l’ha resa ricca di attività commerciali e un punto di ritrovo per la gente del posto e i turisti.

Liverpool è molto ospitale. Ben collegata con le compagnie low-cost e dalla vicina Manchester è raggiungibile facilmente in treno con poco più di un ora di viaggio.

Centro storico

Il centro storico di Liverpool è incentrato sulla convoluzione delle 4 principali vie pedonali: Whitechapel, Paradise Street, Lord Street e Church Street. Qui i fan dei Beatles troveranno chiari riferimenti alla vita dei cantanti. In queste zone è presente un museo dedicato a “ragazzi di Liverpool”, con cimeli, foto e quant’altro. Verso il porto è stata installata un’opera raffigurante i 4 cantanti. L’Albert Dock è sicuramente il miglior esempio di riqualificazione di un porto abbandonato e malfamato. Attorno ad esso si trovano la maggior parte delle principali attrazioni della città.

Matthew Street e the Cavern Club

Altra tappa obbligatorio è la caratteristica stradina comprendente l’iconico pub in cui si sono esibite tantissime band. Negli ultimi 70 anni, dai Beatles ai Rolling Stones, da Elton John ai Who hanno suonato i loro pezzi proprio qui.

Le Tre Grazie

I palazzi situati lungo il percorso sul fiume Mersey sono chiamati dagli abitanti locali “Le Tre Grazie”. Si tratta di tre edifici costruiti all’inizio del 1900: il Royal Liver Building, il Cunard Building e il Port of Liverpool Building. Il primo è composto da un orologio e due torri gemelle, il secondo ricorda vagamente una nave mentre l’ultimo sta a significare la magnificenza della potenza marittima britannica.

Merseyside Maritime Museum

Liverpool è stata da sempre una città con una grandissima tradizione marittima. per tale motivo ne è stato dedicato un museo. Allestito negli spazi dell’Albert Dock, illustra la storia degli enormi transatlantici e altre imbarcazioni.

Tate Gallery

Sempre all’interno della zona dell’Albert Dock è presente anche un museo di arte moderna e contemporanea. Non sono presenti opere fisse ma itineranti quindi non si sa mai cosa si può trovare durante la visita. Nel corso degli anni ha ospitato le opere dei più grandi artisti contemporanei del XX secolo come De Chirico, Picasso, Warhol, Chagall, ecc.

Chinatown

La popolazione cinese ormai è presente in maniera capillare in tutto il mondo. Liverpool ospita una discreta comunità, tra le prime presenti in Europa. Il quartiere Chinatown è molto caratteristico. La sua attrazione principale è la porta cinese. Si tratta della più grande d’Europa con una larghezza di 15 metri e un’altezza di 50 metri.

Cattedrale Anglicana

Iniziata a costruire agli inizi del 900 si trova nell’estremità di Hope Street. Lo stile richiama tempi passati nonostante sia una struttura recente. Fu progettata da Giles Gilbert Scott.

Cattedrale metropolitana di Cristo Re (Cattedrale cattolica)

Situata all’estremo opposto di Hope Street, la Cattedrale Cattolica del Cristo Re è conosciuta come Liverpool Metropolitan Cathedral. Totalmente differente rispetto a quella anglicana presente nelle vicinanze. Nel sotterraneo è presente la cripta di Lutyens. Considerata dai locali la terza cattedrale di Liverpool, uno spazio spirituale segreto.  

St. George Hall

Inaugurato nel 1854 è composto da un immenso edificio in stile neoclassico. E’ un punto di incontro della città durante commemorazioni, concerti ed eventi sportivi storici.

Crosby Beach

Sicuramente ne Liverpool ne L’Inghilterra sono una rinomata località di mare. A pochi passi da Liverpool c’è una spiaggia che vale assolutamente la pena da vedere, Crosby Beach. Presenta curiose installazioni artistiche dell’inglese Antony Gormley. L’artista ha disseminato lungo i 2 km della spiaggia 100 uomini in ferro che riproducono il suo corpo. Il significato dell’opera è “Another Place, un altro posto”. Esso rappresenta il dramma dell’immigrazione delle persone che giungono sulle coste europee per tentar fortuna. L’opera fu installata nel 1997.

Altri luoghi da visitare

  • Royal Philarmonic Hall
  • Chiesa di San Luca
  • Walker Art Gallery
  • Caldersontes Park
  • Walten Hall Park

Cosa mangiare a Liverpool

La tradizione Britannica è molto simile in tutte le grandi città. Fish and chips, tè, e colazioni molto ricche sono diffuse in ogni angolo. Nella sezione QUI dedicata un elenco di cosa mangiare.