Vai al contenuto

Cosa vedere a Gorizia in 1 weekend

Gorizia è una città di confine, segnata dalle due guerre mondiali e influenzata culturalmente dall’incrocio di diversi popoli che si sono succeduti nei secoli. Fino al 2004 era divisa con la città slovena di Nova Gorica (Nuova Gorizia). L’ingresso nell’Unione Europea della Slovenia permise di abbattere il muro, in ricordo è rimasta una targa metallica.

Da qui si può partire per scoprire la cittadina friulana ricca di verde, palazzi del 500′ e diverse piazze. Per approfondire la controparte slovena della città gemella consiglio di vedere la pagina dedicata. Da ricordare che Gorizia insieme a Nova Gorica sono state nominate come capitali europee della cultura nel 2025!

Indubbiamente Gorizia non è paragonabile a città del calibro di Roma o Milano, diciamo che non è la prima meta turistica che viene in mente. Per un viaggiatore incallito come me però può essere utilizzata come tappa per una gita fuori porta per un weekend nelle zone limitrofe.

Castello

Costruito in stile medievale, il Castello di Gorizia risale al XI secolo. Per secoli ha svolto il ruolo di fortezza, prigione e caserma. Bombardato durante la Prima Guerra Mondiale fu ricostruito negli anni 30′ del Novecento. Oggi ospita al suo interno un Museo una fedele riproduzione di armi datate tra il XIV e XVI secolo.

Chiesa di Sant’Ignazio

La principale chiesa di Gorizia sorge nel cuore della città affacciata su Piazza della Vittoria. Costruita alla fine del XVII secolo in stile barocco. Di colore bianco e affiancata da due torri campanarie con cupole in bronzo. All’interno è presente un altare di San Giuseppe e un affresco del Settecento di Christoph Tausch.

Duomo di Gorizia

Altro edificio di culto risalente alla fine del XIV secolo con diverse rivisitazioni operate nel corso dei secoli. Dedicato ai Santi Patroni Ilario e Taziano, entrando è possibile ammirare diverse opere d’arte.

La stazione della Transalpina

L’imponente edificio si trova su un enorme piazzale dal valore storico. Fino al 2004 era il confine tra la zona italiana e slovena. Interessante è il mosaico che celebra l’ingresso della Slovenia nell’Unione Europea. La stazione è un punto di passaggio come snodo per i treni che collegano le due nazioni.

Altri luoghi da visitare

  • Sinagoga
  • Giardino Viatori
  • Museo della Grande Guerra
  • Parco della Rimembranza
  • Palazzo Coronini Cronberg