Vai al contenuto

Vedere Budapest in pochi giorni

Budapest, definita anche la “Parigi dell’Est”, per molti tratti sembra somigliare molto alla capitale francese. Sorge sulle rive del Danubio e nasce dalle fusione di tre città: Buda, Pest e Obuda. La parte più antica si trova a Buda, dove si trova il castello e stradine caratteristiche e una vista mozzafiato.

Budapest per il suo fascino merita di essere vista almeno una volta nella vita. Ogni periodo dell’anno regala emozioni uniche. Sicuramente i mesi invernali sono quelli più complicati in merito alle temperature. L’emozione di poter farsi i bagni anche con temperature rigide o camminare con il Danubio innevato è un’opzione da prendere lo stesso in considerazione. La città offre voli diretti da molte città italiane. I prezzi competitivi dei voli e del cibo hanno reso Budapest una meta low cost molto gettonata.

Il Quartiere Buda

Il quartiere di Buda corrispondente alla parte più antica della città e raccoglie le principali attrazioni. Si erge su una collina che garantisce una cornice mozzafiato ai meravigliosi monumenti. Il Castello, la Chiesa di Mattia e il Bastione dei Pescatori sono opere che lasciano a bocca aperta i turisti.

Il Castello di Budapest

L’attrazione più importante del quartiere e di tutta Budapest è il Castello di Buda, conosciuto anche come Palazzo Reale. Dichiarato Patrimonio Unesco nel 1987 è stato residenza dei sovrani ungheresi per oltre 700 anni. Caratterizzato da pregevoli giardini, al suo interno ospita la Biblioteca nazionale, la Galleria Nazionale e il Museo Storico di Budapest. La corte del castello è sempre aperta, mentre la galleria Nazionale da martedì a domenica, dalle 10 alle 18.

La Chiesa di Mattia

Costruita nel XII secolo nacque con il nome di Chiesa di Nostra Signora. La denominazione odierna la ottenne intorno al 400’ in onore del re ungherese Mattia Corvino, che la fece ricostruire e qui celebrò i suoi 2 matrimoni. Lo stile della chiesa è gotico.

Bastione dei Pescatori

Altro pezzo forte del quartiere è il Bastione, progettato e costruito tra il 1895 e il 1902. Completa la bellezza dei monumenti intorno ed esso sembra essere uscito da una favola.

Il Quartiere Pest

Pest rappresenta la parte più nuova della città. Qui si trovano il quartiere Ebraico, il Palazzo del Parlamento e il Duomo di Santo Stefano. Il centro della movida si trova a Pest, tantissimi locali tra cui i ruin pub, locali allestiti su vecchi edifici abbandonati riescono a rendere viva la città.

La Basilica di Santo Stefano

La Basilica di Santo Stefano è la chiesa più grande di Budapest, fu costruita dal 1851 al 1905, anno in cui fu consacrata.  E’ possibile visitare gli interni della chiesa, ma anche accedere alla Tesoreria e salire sulla cupola, da cui ammirare un bellissimo panorama.

Il Quartiere Obuda

Oltre a Buda e Pest, c’è un altro quartiere meno famoso ma assolutamente da non perdere essendo il più antico insediamento della città. Risale al 35 a.C. quando i Romani fondarono la città militare di Aquincum, capitale della provincia della Pannonia. Nell’area degli scavi archeologici si trovano i resti degli edifici pubblici, tempi e altre strutture.

Il Museo di Belle Arti

L’edificio è diviso in sei grandi sezioni: antichità greco-romane, collezione egizia, sculture, stampe e disegni, la galleria dei Maestri antichi e quella dei maestri contemporanei, come Picasso, Cezanne e Monet.

Il Parco delle Statue

A differenza degli altri paesi dell’est che hanno distrutto le statue alla fine del comunismo, l’Ungheria ha preferito dare una seconda vita alle statue. In città hanno riunito tutte le statue insieme ad altre statue minori in un unico parco.

I bagni termali

I romani avevano nel loro DNA la cultura delle terme e durante le loro conquiste furono affascinati nella regione per la presenza delle sorgenti termali. Qui fondarono “aquincum”, i cui resti si possono vedere ancora oggi.
Budapest da sempre è considerata una città termale, tra i bagni più famosi ricordo i bagni Gellért, Lukács, Rudas e Széchenyi.

Bagni Széchenyi

Si tratta delle terme più famose e belle della capitale ungherese e dell’intera Europa, i bagni Széchenyi. Situati a poca distanza da Piazza degli Eroi e facilmente raggiungibili anche in metro. L’edificio in stile neobarocco sono fruibili tutto l’anno sia all’interno che all’esterno. Nella sezione interna è possibile affittare camere private, massaggi e trattamenti benessere. Le terme si trovano all’interno del parco cittadino Városliget.

Parco cittadino Városliget

Si tratta di una delle innumerevoli aree verdi della città, luogo di svago per locali e turisti. Qui si trova il Castello Vajdahunyad, dimora del 1896 che combina stili architettonici ed ospita il Museo Reale dell’Agricoltura. All’interno del parco si trovano i bagni Széchenyi.

Piazza degli Eroi

Piazza degli Eroi è sicuramente la piazza più famosa e iconica di Budapest. Dalla piazza si arriva al grande parco cittadino Városliget, nella parte settentrionale della città fuori dal centro storico. Tutto intorno si affacciano diversi edifici, tra cui il Museo di Belle Arti, uno dei musei più importanti e più visitati della città

La Grande Sinagoga

Il quartiere ebraico ospita la terza comunità ebraica più grande d’Europa e la Sinagoga (la seconda più grande al mondo dopo quella di Gerusalemme). Costruita nel 1859 in stile neo-moresco. Nel giardino della Sinagoga, proprio sopra una ex fossa comune, c’è un monumento che ricorda gli ebrei uccisi dai nazisti nel 1944-45: è un albero di salice, chiamato “Albero della vita“, con foglie di metallo. Su ognuna di esse è inciso il nome di un martire.

Teatro Dell’opera

Inaugurato nel 1884, è uno degli edifici più eleganti della città costruito in stile neorinascimentale con influenze gotiche. E’ possibile visitare gli interni tramite visita guidata, della durata di circa 45 min.

Museo Nazionale

Il Museo Nazionale Ungherese, permette di scoprire tutta la storia del Paese. Fu fondato nel 1802, tra i pezzi forti è presente il mantello d’incoronazione dei Re d’Ungheria.

Váci Utca e Andrassy Boulevard

Váci Utca e Andrassy Boulevard sono le strade più importanti della città. Si trovano entrambe nel quartiere di Pest, ricche di negozi, locali e ristoranti.  Andrassy Boulevard, è la avenue più importante della città e nel 2002 è stata anche dichiarata Patrimonio dell’UNESCO. Per la sua bellezza viene anche chiamata la “Champs-Elysées di Budapest”.

Mercato Centrale Nagy Vásárcsarnok

Inaugurato alla fine del XIX secolo, si può considerare tra i più grandi mercati al coperto d’Europa. Diviso in tre piani comprendenti bancarelle di prodotti culinari tipici, prodotti artigianali e souvenir.

L’Isola di Margherita

L’Isola di Margherita sorge al centro del Danubio, un ottimo posto per godersi la tranquillità e immergersi nella natura. L’ideale è noleggiare una bici per godersi tutto l’isolotto. Facilmente raggiungibile percorrendo l’omonimo ponte, l’isola nasce dall’unione di tre isolotti: l’isola Balneare, l’isola dei Pittori e l’isola delle Lepri. Il nome è stato dedicato alla figlia del re Béla IV. All’interno del parco è presente un piccolo giardino in stile giapponese.

Il Palazzo del Parlamento

Uno dei luoghi più rappresentato nelle cartoline di Budapest e tra i simboli della città. Fu costruito alla fine dell’800 dall’architetto Imre Steindl. Lo stile è gotico con influenze neobarocche e neoromantiche. All’interno sono presenti 691 stanze e 27 ingressi. Gli interni sono spettacolari, è possibile visitare: la Scala d’onore con la scale placcate in oro, la Camera dei Nobili che oggi ospita convegni e conferenze, e la Sala della Cupola. Il palazzo è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 15.

Il Ponte delle Catene e la funicolare

Per secoli Buda e Pest sono state due città separate. Solo nei mesi primaverili ed estivi, quando il clima lo permetteva, venivano collegate da ponti galleggianti che poi venivano smontati durante l’inverno. Secondo la leggenda la costruzione di un ponte fisso si deve al Conte István Széchenyi, da cui il ponte prende il nome ufficiale. Lungo 375 m e sostenuto da due grandi pilastri in ghisa e da tiranti in ferro battuto. Dal lato di Buda parte la storica funicolare che porta al Castello e al Palazzo Reale.

Cosa Mangiare a Budapest

Budapest abbraccia la cultura del centro Europa a livello culinario. Visto il clima continentale i piatti spesso sono tipicamente caldi, a base di stufati e molto speziati. Il Goulash è il piatto per eccellenza della cucina ungherese. I prezzi anche nei locali sono abbastanza economici e lo street food è un’altra interessante alternativa. I principali sono i Langos e i Kurtőskalács, venduti tra le bancarelle nei punti principali della città.

Muoversi a Budapest

La rete dei trasporti di Budapest è molto efficiente. Oltre al servizio bus, sono presenti i tram e la metro che in maniera capillare collegano ogni punto della città. Questi ultimi due mezzi sono visivamente molto belli, la metropolitana è tra le più antiche d’Europa, aperta nel 1896, con le stazioni in stile liberty. Ottima esperienza da provare è la crociera sul Danubio, in particolare al tramonto!