Vai al contenuto

Cosa vedere a Bruxelles in 1 weekend

Bruxelles, la capitale del Belgio, spesso viene considerata di seconda fascia tra le città europee. Sazi, delle grandi capitali, alla ricerca di nuove mete ci si imbatte in Bruxelles. Essa sa prendersi la sua rivincita grazie alla maestosità dei palazzi gli innumerevoli musei, oltre al buon cibo e birra!

Nell’articolo che propongo si scoprirà che ci sono davvero tante cose da visitare. Durante la mia esperienza in Belgio ho considerato Bruxelles come punto di partenza. Grazie infatti agli ottimi collegamenti ferroviari è possibile fare tappe in giornata per ammirare le graziose cittadine. Nel mio soggiorno ho fatto tappa alle bellissime cittadine di Gand e Bruges. Sono svariate le perle presenti in questa piccola nazione europea.

Piazza Grand Place

Il fulcro di Bruxelles, circondata da palazzi meravigliosi che l’hanno fatto entrare di diritto tra i Patrimoni UNESCO. Il protagonista principale della Grand Place è l’Hotel de la Ville. Di fronte si trova l’antica Casa del Pane. Ribattezzata Maison du Roi, edificato inizialmente in legno fu ristrutturato in pietra in stile tardo gotico. Oggi le sue sale ospitano un museo cittadino. Tra gli oggetti sono conservati gli abiti dedicati a Manneken Pis, la statua del “Bimbetto che fa pipì”. Intorno alla Piazza sono presenti le Case delle Corporazioni. La Grand Place di Bruxelles negli anni pari, durante il weekend del 15 agosto si svolge l’infiorata. Un tappeto lungo 75 m e largo 25 viene creato con diverse migliaia di begonie.

Quartiere Îlot Sacré

Alle spalle della Grand Place si trova Îlot Sacré. Un vivace quartiere sia di giorno che di notte ricco di caffè e ristoranti. Nel quartiere ricade la Galeries Royales Saint Hubert. Essa ospita teatri, ristoranti e negozi di alta moda.

Manneken Pis

In Italia o in Francia sono enormi monumenti i simboli di molte città d’arte. A Bruxelles il simbolo è una piccola statuetta di 60cm! Manneken Pis, un piccolo bambinetto che fa la pipì! Il soggetto in bronzo sopraelevato su una fontana, richiama una fila di turisti. Solitamente nuda, durante l’anno viene vestita con abiti su misura. Manneken Pis ha infatti un guardaroba impressionante costituito da 600 abiti conservati nella Maison du Roi! La statua si trova su rue de l’Étuve .La strada è disseminata di negozi legati alla statuetta, dai souvenir ai dolci, ecc.

Mont des Arts

Si tratta di una piccola collina in cui è possibile visitare diversi musei e palazzi. Tra questi il  Palazzo dei Congressi e la Biblioteca Reale. Dal Jardin du Mont des Arts si può ammirare una splendida vista panoramica tra i tetti della città. Il momento migliore è durante i tramonti estivi.

Palazzo di Giustizia

Si tratta di uno dei palazzi più belli di  Bruxelles collocato nel quartiere artistico di Sablon. Elemento di spicco dell’edificio è l’imponente cupola in rame.

Palazzo Reale

Residenza della famiglia reale, fu costruito tra la fine del 1800 e gli inizi del 900’ per volere di Leopoldo II. Trattandosi della residenza ufficiale non è sempre visitabile ma solo in determinate occasioni. Solo nel mese di Agosto è possibile visitare alcune sale, decorate con grandi lampadari e mobili antichi.

Cattedrale di San Michele e Santa Gudula

La  maestosa Cattedrale di San Michele e Santa Gudula è un miscuglio di stili diversi. Composta da torri in stile gotico, vetrate d’impronta rinascimentale e la facciata riprende elementi d’architettura quattrocentesca. Il motivo è presto detto. La chiesa viene fatta risalire a una piccola costruzione dell’anno 1000. Nel 1047 furono poste le reliquie di Santa Gudula. Solo nel 1226 ripresero i lavori di ristrutturazione per proseguire solo dopo 300 anni.

Choco Story Museum

Il cioccolato è il dolce più importante della nazione. Tra le vie sono presenti delle vere o proprie boutiques. Per chi è amante del delizioso dolce è presente addirittura un museo, il Choco Story Museum. All’interno vengono spiegate le fasi di produzione del cioccolato.

Museo Belga del Fumetto

Non tutti sanno che i Puffi e Tintin sono nati in Belgio! La nazione è la patria dei fumetti e Bruxelles ospita un museo ad hoc. Dai fumetti più antichi a quelli più moderni sono conservati nel museo inaugurato nel 1989. Molto è dedicato al personaggio di Tintin che ha ispirato film e cartoni animati, ideato dal fumettista belga Hergé. Il Museo del Fumetto di Bruxelles è aperto tutti i giorni dalle 10:00 alle 18:00.

Quartiere Sablon

Dopo la Grand Place è la seconda zona della movida di Bruxelles. Oggi il quartiere è uno dei più eleganti della capitale. Trova sede nel quartiere la cattedrale gotica di Notre Dame du Sablon. Altro luogo da appuntare è la pasticceria Wittamer, la più antica pasticceria di Bruxelles.

Museo di scienze naturali

Il museo di scienze naturali fu fondato nel 1846. Il pezzo forte è la presenza di ben 30 scheletri fossili di Iguanodon. I dinosauri furono scoperti in una miniera di carbone a Bernissart nel 1878. Dal 2007 ospita la sala più grande al mondo dedicata ai famosi rettili del passato. Il museo contiene seguendo un percorso tematico numerose specie di animali e sale dedicate per tutta la famiglia.

Museo Magritte

Museo dedicato al famoso artista. Fu inaugurato nel 2009 e comprende oltre 200 opere esposte in circa 2.500 mq. Si trova nelle vicinanze del palazzo reale.

Musée Royaux des Beaux-Arts de Belgique

A pochi passi dal museo Magritte è presente il Museo delle Belle Arti. Si tratta di uno dei musei più importanti del paese e tappa imperdibile per gli amanti del genere. Il complesso è diviso in 4 sezioni. il Museo di Arte Antica (XV-XVIII secolo), Arte Moderna (XIX – XX secolo), il Museo Wiertz e il Museo Meunier.

Parco del Cinquantenario e Musei

Spostandosi dal centro è possibile ammirare un affascinante giardino “abbracciato” dall’Arcades du Cinquantenaire. Una grandissima arcata che si sviluppa in due edifici uguali. Ospita due musei, quello del Cinquantenario e il museo militare. Il parco venne istituito nel 1880 per commemorare il 50° anniversario dell’indipendenza del Belgio.

Quartiere Europeo

Il Quartiere Europeo, chiamato anche Quartier Léopold, ospita alcune delle principali istituzioni europee. Considerato la capitale d’Europa insieme a Strasburgo e Lussemburgo. Trovano sede la Commissione Europea e il Consiglio dell’Unione Europea. Una sezione del Parlamento dell’UE si trova a Bruxelles.

Atomium

L’Atomium è una struttura singolare inaugurata nel 1958 in occasione dell’Expo. Alta circa 100 metri, rappresenta un cristallo di ferro ingrandito 165 miliardi di volte. Ogni sfera ha un diametro di 18 metri. Si trova nella parte periferica a nord della capitale. La sfera più alta ospita un lussuoso ristorante da cui si può godere di un’ottima vista. Nelle vicinanze è presente l’attrazione “Mini Europa”. Si tratta di un parco divertimenti con la riproduzione dei monumenti più belli d’Europa riprodotti in scala 1:25.

Cosa Mangiare a Bruxelles

La birra fa da padrona in città, qui vengono prodotte diverse tipologia della bevanda. Passeggiando a Bruxelles è facilmente intuibile che i piatti forti sono patatine, cioccolata e waffels! La città ne è piena e il profumo è molto gradevole, nella sezione dedicata vi dirò alcuni consigli in merito! In città inoltre è possibile degustare e fare tour negli ottimi laboratori delle cioccolaterie.

Come muoversi s Bruxelles

Nonostante il clima spesso instabile Bruxelles, come tutte le città della nazione, ha una cultura molto green. L’utilizzo della bicicletta è molto diffusa. Gran parte dei monumenti si trovano concentrati attorno al centro cittadino e facilmente visitabili a piedi. I mezzi pubblici comunque funzionano in maniera ottimale. Per spostarsi in luoghi come Atomium o la Mini Europa che sono molto più distanti si può sfruttare la comoda linea metro. La Bruxelles Card, permette di avere la possibilità di usufruire oltre i mezzi di trasporto l’ingresso presso 49 musei!

Collegamenti Bruxelles Charleroi

Oltre allo scalo principale per chi vuole visitare il Belgio spendendo poco Ryanair offre un secondo scalo. Nella cittadina di Charleroi è presente lo scalo monopolizzato dalla compagnia. Il vantaggio è trovare voli a prezzi modici e grazie a mezzi pubblici efficienti in meno di 1 ora si giunge a Bruxelles. Bus dedicati partono dall’aeroporto di Charleroi e giungono alla stazione ferroviaria centrale (Brussels Gare de Midi) di Bruxelles a tutte le ore. Il sito ufficiale della compagnia è in questo link.